Pasqua a Salerno e dintorni? I nostri suggerimenti!

19 Marzo 2018

Pasqua-a-salerno

La Pasqua a Salerno è molto sentita, così come lo è in tutta la Costiera Amalfitana. Se si è alla ricerca di idee originali per Pasqua e Pasquetta,  siamo qui per dare dei suggerimenti da cogliere al volo! Ecco qualche spunto per chi sta pensando a una gita fuori porta o a un ponte pasquale diverso dal solito. Tante idee e molta tradizione, anche enogastronomica: se è questo che si ricerca, non c’è nulla di meglio che Salerno, con le sue tante bellezze.

Pasqua a Salerno e dintorni: tra rito e tradizione

I riti pasquali della provincia di Salerno sono tra i più suggestivi in Italia e non solo. Partendo proprio dal capoluogo e spostandosi verso la Costiera Amalfitana, la tradizione pasquale si fa molto sentire e le sue radici secolari hanno reso le celebrazioni della Settimana Santa uniche nel loro genere.

La Pasqua a Salerno parte con una Via Crucis in costume d’epoca, molto suggestiva e caratteristica. Si snoda per le vie del centro storico e, ogni anno, attrae moltissimi turisti oltre agli abitanti della zona. Una chicca da non perdere, perché si tratta di una delle processioni più belle e toccanti tra quelle dei paesi limitrofi.

via-crucis-salerno

Rimanendo in zona, i festeggiamenti della Settimana Santa a Minori sono imperdibili. Qui da secoli si mettono in scena dei rituali che fanno rivivere la Passione di Cristo, con processioni, celebrazioni e non solo. Una delle tradizioni più vive, nonostante il passare del tempo, è quella dei cosiddetti “tappeti di segatura”, che vengono realizzati sul pavimento della Basilica di Santa Trofimena con la segatura colorata. Vere e proprie opere d’arte che, ogni anno, richiamano l’attenzione di abitanti della zona e turisti. Molto suggestiva è anche la processione dei Battenti. Sfilano in corteo, assieme alla Via Crucis che accompagna il Cristo morto, una serie di uomini con delle lunghe tuniche bianche e incappucciati, che rappresentano coloro i quali si percuotevano in segno di dolore durante la lunga processione.

Questa è la tradizione che, più di tutte, caratterizza moltissimi dei paesi della Costiera Amalfitana ma, senza dubbio, quella di Minori è la più suggestiva in assoluto. Qui la processione si lega a un’altra tradizione secolare, che è quella dei canti dei Battenti. Una piccola curiosità a tal proposito: il Canto dei Battenti di Minori è stato catalogato come Bene Demoetno? antropologico immateriale presso il Ministero dei Beni e le Attività culturali. È molto particolare, per via della fusione perfetta di due tonalità di esecuzione ed è rimasto tale e quale a quello creato nel XIV secolo e poi tramandato sino ai nostri giorni. Uno spettacolo da non perdere se ci si trova in zona.

Rimanendo in Costiera, il Giovedì santo, molto suggestiva è anche la celebrazione della Coena Domini presso la collegiata di Santa Maria Maddalena ad Atrani, che precede una delle processioni più toccanti e lunghe, che arriva sino ad Amalfi. C’è da segnalare anche il rito della Schiodazione che va in scena il Venerdì Santo a Positano: il Cristo morto viene deposto dalla croce e, dalla chiesa di Santa Maria Assunta, parte una suggestiva processione accompagnata solo da fiaccole. Le stradine del centro si illuminano nella notte ed è molto toccante.

Ma la Pasqua a Salerno è anche tradizione gastronomica ed è per questo che, dopo aver preso parte a tutti riti religiosi, ci si siete attorno alle abbondanti tavolate, proprio come avviene da secoli.

La tradizione culinaria della Pasqua a Salerno

La tradizione culinaria della Pasqua in Campania è molto interessante e vede, tra i protagonisti incontrastati delle tavole, la carne, grande assente nel periodo della Quaresima. Noti i salumi della Costiera Amalfitana, ma anche le zuppe e le verdure, cucinate in diversi modi, a seconda della tradizione della zona in cui ci si trova. Il primo piatto per eccellenza della tradizione è la pasta al forno, che viene preparata con un succulento ripieno di uova, salame e mozzarella. Immancabili sono poi il tortano, la pastiera, il casatiello dolce, il tutto innaffiato dall’ottimo vino della Costiera Amalfitana e dall’immancabile limoncello, simbolo della zona. Un tripudio di sapori, odori, colori: la tavola pasquale è anch’essa paragonabile a un vero e proprio rito nella zona di Salerno e paesi limitrofi.

Se cercate un’ottima pasticceria a Salerno vi consigliamo La Pasticceria Romolo con le sue infinite prelibatezze!

pastiera-pasticceria-romolo-bouganville-salerno

La pastiera napoletana della Pasticceria Romolo

Pasqua a Salerno: le nostre idee creative

Una delle idee migliori per festeggiare la Pasquetta 2018 a Salerno e zone vicine è quella di svegliarsi al mattino, fare una bella passeggiata sul lungomare, accompagnandola con una bella colazione vista mare. Cosa fare dopo? Le possibilità sono tante. Ecco qualche suggerimento.

Un bel pic-nic in spiaggia è sempre un’ottima idea, specialmente a Pasquetta, ma se si desidera fare una gita fuori porta, consigliamo di andare a visitare gli scavi di Paestum o la Costiera Cilentana. In zona, si potranno trovare delle zone attrezzate per fermarsi a fare una scampagnata, in pieno stile del giorno del Lunedì dell’Angelo. In questo modo si unirà la bellezza del paesaggio e la gioia della compagnia e del divertimento vissuto all’aria aperta. Un vero must!

Cosa portare con sé? Oltre al tanto cioccolato delle uova aperte il giorno prima e alla pastiera, anche panini farciti, il tortano e tutti quei cibi che si possono mangiare con le mani. Del resto, ci si deve divertire all’aria aperta e questo è il modo migliore per farlo.

Se, invece, si ama l’avventura consigliamo di informarsi in merito alle attività di trekking a Salerno: quale idea migliore per chi vuole passare una giornata diversa dal solito, rompendo gli schemi? Divertimento assicurato per i più spericolati!

Naturalmente, non può mancare un giro in Costiera, facilmente raggiungibile da Salerno, anche senza necessità di avere con sé un’auto. Ci si può godere Positano, Amalfi e tutte le altre località baciate dal primo sole primaverile, tra un limoncello e un babà, per onorare a pieno la tradizione locale.

Idee per il soggiorno perfetto a Salerno

Se si è alla ricerca di un b&b economico a Salerno, la soluzione migliore è Bouganville Bed and Breakfast. Le nostre camere, finemente arredate per trasmettere tutto il calore di questa terra, vi aspettano anche nel periodo di Pasqua e saremo lieti di darvi i consigli migliori per passare delle giornate all’insegna della felicità, perché questo non è solo il nostro lavoro, ma anche un grande piacere. La nostra posizione è ideale: siamo vicini alla fermata dei bus, ma anche al Molo Manfredi da cui partono i collegamenti via mare per la Costiera Amalfitana. Dal nostro b&b, quindi, si potrà godere di Salerno anche a piedi, lasciando a casa la macchina e scoprendo la bellezza di questa città passo dopo passo. Vi aspettiamo a braccia aperte.

Condivi su
error






Desideri prenotare il tuo soggiorno a Salerno?


Grazie per averci contattato! Risponderemo prestissimo alla tua richiesta.